DIGITAL JOURNAL


Come avere successo nel business: l’innovazione.

24 | 05 | 2018

In un mercato sempre più saturo di competitor, è fondamentale per le imprese tenere il passo con le novità e con le ultime tecnologie, innovazioni che sono in grado di offrire un incremento dell’efficienza: dalla riduzione dei costi al miglioramento dei processi produttivi.

Nessuna impresa, piccola o grande, può evitare la contaminazione tecnologica; il quesito da porsi non è dunque se accettarla o meno, ma come sfruttarla per migliorare i processi già esistenti e crearne di nuovi.

Motore del cambiamento
Una delle chiavi del successo dei brand più rinomati è sicuramente l’innovazione. Ma che cos’è per un’impresa l’innovazione? È il processo di trasformazione di nuove idee in nuovi prodotti e/o servizi, ma non solo. Per poter realmente innovare, è necessario che i processi e i principi d’innovazione diventino familiari all’interno dell’impresa. Le compagnie di maggiore successo aggiornano quindi, oltre ai loro prodotti, i propri modelli: organizzativi, gestionali, produttivi, etc.

Le aziende oggigiorno sono messe sotto pressione dai competitor, che offrono articoli simili a costi più bassi e dai consumatori, che si aspettano sempre di più dai beni che acquistano: in uno scenario come questo, l’innovazione diventa fondamentale per la sopravvivenza dell’azienda, essendo il modo migliore per raggiungere un vantaggio competitivo.

Le regole dell’innovazione
L’innovazione è uno strumento strategico, crea il futuro che l’organizzazione immagina. È compito degli innovatori comprenderlo ed essere in grado di modificare le proprie strategie in base ad esso. Per sfruttare al meglio questo strumento è necessario:

  • analizzare le opportunità, per realizzare un’innovazione è necessario iniziare con la cosiddetta SWOT Analysis;
  • non rendere il processo eccessivamente rapido, poiché sia il design che la completezza del prodotto potrebbero risentirne;
  • semplicità e specificità sono le parole chiave, tutte le innovazioni di successo sono sorprendentemente semplici;
  • non innovare per il futuro, ma per il presente: un’innovazione può avere un lungo periodo d’impatto, ma richiede un tempo più lungo per raggiungere la maturità. È quindi necessario preoccuparsi dei bisogni del presente, in questo modo il nostro prodotto verrà apprezzato, ma soprattutto capito.

Infine, il segreto dell’innovazione sta nella sua corretta applicazione che non può essere senza regole, ma va diretta in modo preciso mediante una saggia pianificazione strategica; questo comporta una ricerca continua per individuare le tecnologie che fanno al caso nostro, implementarle e metterle in produzione rapidamente.

 

L’INNOVAZIONE, OGGI

Industry 4.0 e IoT
Con l’introduzione di sensori intelligenti, robot, strumenti di controllo, stampanti 3D e piattaforme di calcolo, l’innovazione è oggi diventata un’estensione massiccia dell’informatica nell’ambito della progettazione, prototipazione e produzione automatizzata.

Oltre ai processi sopracitati, anche i prodotti finali sono sempre più “informatizzati”, in quanto incorporano a loro volta sensori e microprocessori: stiamo parlando dell’IoT (Internet of Things), gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono “intelligenza” grazie alla loro capacità di comunicare dati su se stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri.

Immaginate una sveglia che, in caso di traffico, suona 10 minuti prima, o un barattolo di medicine che ci avvisa se dimentichiamo di prendere il farmaco; Tutti gli oggetti possono quindi, grazie al collegamento alla rete, acquisire un ruolo attivo. L’introduzione dell’IoT nei più svariati processi industriali non farà altro che aumentare il volume di informazioni disponibili, dati pronti per essere raccolti ed interpretati.

Aziende come Intel e SAP sono due dei partner di cui le imprese hanno bisogno per capire e mettere a frutto l’innovazione: la prima progetta e sviluppa tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo, la seconda interviene sui processi aziendali mediante strumenti di tipo software. Queste imprese sono potenti alleati per quanto riguarda le esigenze legate all’Industry 4.0, sono infatti in grado di supportare adeguatamente i clienti.

Artificial Intelligence: un prezioso aiuto per le imprese
La recente ricerca “Artificial Intelligence Business Evolution: l’intelligenza artificiale come acceleratore della digital transformation” ha voluto evidenziare l’impatto economico dell’intelligenza artificiale per le imprese che, fino ad oggi, ha già raggiunto 18,3 miliardi di dollari.

Questo potente strumento è entrato a far parte della nostra quotidianità: dalle chatbot alle tecnologie predittive. Sempre più aziende e centri di ricerca lavorano per migliorare le prestazioni dell’AI e i risultati sono impressionanti, ogni 18 mesi, la potenza di calcolo dei microprocessori raddoppia.

Le intelligenze artificiali hanno come peculiarità quella di potersi adattare a qualsiasi ambito e ambiente: dal cognitive search, per migliorare la gestione delle informazioni in azienda, al marketing, per consentire di sfruttare infinite quantità di dati.

Grazie a questa sua estrema versatilità, i marketer stanno cominciando a sfruttare l’intelligenza artificiale anche all’interno delle imprese, migliorando in maniera significativa il ROI delle proprie campagne pubblicitarie.

Più precisamente, lo studio ha evidenziato 3 principali vantaggi derivati dall’applicazione dell’AI:

  • aumenta notevolmente l’efficacia della media execution, ottimizzando le campagne attraverso l’intero customer journey;
  • consente ai marketer di sfruttare la grande quantità di dati di cui sono in possesso, automatizzando l’analisi dei dati che aumentano giorno dopo giorno e l’elaborazione degli insight;
  • facilita la creazione di progetti customer-based, assecondando le preferenze dei clienti e creando messaggi più mirati ed efficaci.

In conclusione
L’aumento di dispositivi IoT nelle nostre vite ha comportato un incremento significativo del numero di dati da analizzare. Alcune stime prevedono che, a causa della grande quantità di dati da elaborare, risulterà estremamente complicato gestire una rete globale IoT, ecco perché l’implemento dell’intelligenza artificiale è fondamentale.

Come abbiamo visto, l’evoluzione dei modelli di business non può oggi prescindere dall’innovazione tecnologica, che va utilizzata ed integrata per creare nuovi processi e per migliorare quelli già esistenti.

Se l’innovazione viene pianificata e applicata correttamente, trasformerà la visione dell’impresa in realtà, portando benefici illimitati.


Webdesign: G.B. Studio